Il Toro asfalta il Milan

0

A quattro giornate dal termine del campionato la corsa per il quarto posto che vale la Champions League rimane incertissima. Ieri sera il Milan è stato battuto dal Torino per 2-0 ed è stato così scavalcato dalla Roma, che sabato aveva superato senza problemi il Cagliari 3-0. Subito dietro la Lazio, che ha vinto a Genoa 2-1 contro la Samp. In attesa del match di oggi dell’Atalanta contro l’Udinese, la classifica nella zona alta è la seguente: Juventus 88, Napoli 70, Inter 62, Roma 58, Atalanta Torino e Milan 56, Lazio 55. In coda ormai spacciato il Frosinone, ieri battuto 2-0 dal Napoli (con un gol su punizione Mertens ha raggiunto Maradona per numero di reti con la maglia azzurra) e l’Empoli è a sei punti dall’Udinese quartultima. Torino e Atalanta raccontano un campionato diverso molto al di là dei punti della Juve. Non so che importanza abbia dal punto di vista tecnico, un anno fa la quinta aveva 66 punti, 10 in più di adesso, ma torna a portare somiglianza in un mondo sbilanciato dove nessuno conosce più nemmeno il presidente della propria squadra. Credo che il Milan abbia ancora molte possibilità perché ha un calendario dove nessun avversario ha motivazioni. Ma deve ritrovarne il Milan, lento e ordinato, una squadra di dattilografi purissimi nell’epoca dei computer quantici. Ecco la classifica di seria A aggiornata: Juventus 88; Napoli 70; Inter 62; Roma 58; Milan 56; Atalanta 56; Toro 56; Lazio 55; Sampdoria 48; Cagliari 40; Fiorentina 40; Spal 39; Sassuolo 38; Bologna 37; Parma 37; Genoa 35; Udinese 33; Empoli 29; Frosinone 23; Chievo 15.