l’Atalanta in finale di Coppa Italia

0

Battendo 2-1 la Fiorentina, l’Atalanta si è qualificata per la finale della settantaduesima edizione della Coppa Italia. Sfiderà così la Lazio – che mercoledì aveva superato 1-0 il Milan – nel match che assegnerà il trofeo e che si giocherà il 15 maggio all’Olimpico di Roma. Dopo il 3-3 dell’andata, ieri sera a Bergamo la squadra di Gasperini era passata in svantaggio dopo tre minuti con il gol del viola Muriel; il pareggio è arrivato al quarto d’ora grazie al rigore di Ilicic e, nella ripresa, il 2-1 di Gomez aiutato da un errore del portiere Lafont.
Anche quando l’Atalanta non gioca benissimo, come ieri sera, non riesce a giocare male. Per questo, in rimonta, legittima la sua quarta finale di Coppa Italia. Quando l’Atalanta non gioca in verticale, essendo la squadra più portata in Italia alla manovra profonda, significa che ha dei problemi. Li ha avuti, in effetti, un po’ per la pressione di una semifinale, che sicuramente pesava nelle teste e nelle gambe, ma anche per la disposizione d’attacco della Fiorentina, con due punte molto veloci, Chiesa e Muriel. Superato questo problema, fra mille strilli in panchina di Gasperini, che non vedeva la sua squadra, l’Atalanta si è via via data una sistemata [Mura, Rep].