Liga, pioggia di milioni per i diritti da Mediapro

18

Le società di serie A hanno esultato per la recente vendita dei principali diritti televisivi per il triennio che arriverà fino al 2021 a Sky Sport e Mediapro per una cifra vicina al miliardo di euro, ma adesso arriva la notizia che la Liga spagnola ha ceduto i diritti quattro pacchetti di diritti audiovisivi relativi al ciclo 2019-2022 a Mediapro e Telefonica per 1.140 milioni di euro, il 15% in più rispetto al triennio precedente che comprendeva anche la Copa del Rey e la Segunda Division, al momento ancora da assegnare. Senza Copa del Rey e Segunda Division, nel triennio 2016-2019 invece la Liga aveva incassato (e sta ancora per farlo) 911 milioni a stagione. Così gli spagnoli guidati da Javier Tebas, lo stesso manager che alcuni presidente di A avrebbero voluto alla guida della Lega, hanno nettamente superato la Serie A venduta a 973 milioni. In Spagna, solo per la vendita dei diritti “domestici”, l’ obiettivo finale è quello di arrivare almeno a quota 1,3 miliardi di euro. Inoltre grazie alla proposta di Mediapro entreranno altri 897 milioni annui tra il 2019 e il 2024 per i diritti verso l’estero. Ma Mediapro è scatenata in questo periodo: solo qualche settimana fa infatti aveva concluso anche l’acquisizione delle trasmissioni per la Ligue 1, il massimo campionato francese: dovrebbe nascere un canale tematico sul modello della Liga, a fronte di 1.153 milioni di euro a stagione per il triennio 2020-2024, mentre sono 726 milioni di euro a stagione fino al 2020.